Acqua micellare o latte detergente e tonico?

Acqua micellare o latte detergente e tonico?

609
SHARE
Acqua micellare

Il segreto di una pelle luminosa e senza imperfezioni, molto spesso, è la pulizia quotidiana di viso e collo. Un gesto semplice ma fondamentale per la bellezza della nostra pelle. Ma come scegliere il prodotto più adatto al nostro tipo di pelle?

Meglio l’Acqua micellare o il classico latte e tonico?

Qualunque sia la scelta sono prodotti che non possono mancare nella nostra routine quotidiana di bellezza. Assolutamente diversi ma, ciononostante, ugualmente indispensabili per rimuovere i residui di make-up e di sporco da viso e décolleté.

Acqua micellare o latte e tonico?

  • L’Acqua micellare è un’acqua che strucca, deterge e idrata il nostro viso in un’unica passata. Non richiede, quindi, il successivo passaggio con il tonico. Inoltre non altera la barriera idro-lipidica del derma, rendendosi, così, adatta a tutti i tipi di pelle, anche quelle sensibili.
  • Il latte detergente e il tonico rappresentano la formula più classica di pulizia quotidiana del viso. Il latte detergente, arricchito di oli vegetali, estratti vegetali e oli essenziali, deterge l’epidermide. Il tonico, leggermente acido, contribuisce a mantenere inalterato il ph della pelle rimuovendo eventuali residui e completando la routine di pulizia.

LATTE E TONICO_FotorÈ importante chiarire, però, che il latte detergente va usato quando il viso è già libero dal trucco. Struccante e latte sono due prodotti completamente diversi. E’ lo struccante che elimina i residui di make-up! Quindi, soprattutto se usiamo un trucco deciso, sarà meglio parlare di latte, tonico e struccante.

Acqua micellare: come funziona

E’un prodotto “2 in 1” o meglio “3 in 1”. Non necessita, infatti, né di struccanti né di tonico. Gli aggregati molecolari contenuti nella soluzione, a contatto con la pelle, si aprono, inglobando impurità, cellule morte e residui cosmetici, lasciando la pelle perfettamente detersa. E’ l’acqua stessa che funge da tonico. Va versata in piccola quantità su un dischetto di cotone. Passata sulla pelle, rimuove delicatamente sporco e tracce di trucco, accumuli di smog, tossine e untuosità depositati sul viso durante la giornata.

E se scegliessimo acqua micellare e tonico?

Abbiamo visto che l’acqua micellare è efficace anche come struccante. Optando per l’acqua micellare risparmieremo su struccante e tonico. Non dimentichiamo, però, che contiene tensioattivi che, nonostante le indicazioni d’uso è sempre meglio risciacquare. Perché, allora, non prendere in considerazione una terza possibilità? Acqua micellare e tonico! Eviteremo così di risciacquare il viso con l’acqua di rubinetto, sempre troppo calcarea, eliminando quella leggera patina che solitamente, lascia l’acqua micellare.