Acqua micellare o latte e tonico?

Acqua micellare o latte e tonico?

426
SHARE
acqua micellare o latte e tonico

La quotidiana pulizia della pelle di viso e collo è un gesto fondamentale nella cura della bellezza della nostra pelle, il segreto per una pelle  luminosa e senza imperfezioni. Ma come scegliere il prodotto più adatto al nostro tipo di pelle tra la grande varietà disponibile al giorno d’oggi sul mercato? E soprattutto: Acqua micellare o latte e tonico?

Acqua micellare o latte e tonico?

Nonostante le caratteristiche e le finalità di questi prodotti siano assolutamente diverse, ciò nonostante sono ugualmente indispensabili. Quale che sia la soluzione di pulizia che andremo ad adottare sono comunque dei prodotti che non possono mancare nella nostra routine quotidiana di bellezza.

Se non conosciamo effettivamente il loro corretto utilizzo e le loro caratteristiche proviamo a metterli a confronto insieme.

Caratteristiche

L’Acqua micellare è un prodotto che strucca, deterge, idrata e tonifica il viso simultaneamente, e soprattutto, non altera la barriera idro-lipidica del derma, rendendosi così adatta a tutti i tipi di pelle, anche quelle sensibili.
Com’è possibile? Semplice! Gli aggregati molecolari contenuti nella soluzione acquosa, una volta a contatto con la pelle, si ‘aprono‘ inglobando impurità, cellule morte e residui cosmetici, lasciando la pelle perfettamente detersa. Non è necessario risciacquare poiché è l’acqua stessa che funge da tonico. Ottima alternativa al latte detergente in quanto prodotto “2 in 1”, non necessita di un successivo utilizzo di tonico.

Il latte detergente e il tonico per il viso rappresentano la formula più classica usata per la pulizia quotidiana del viso. Nelle diverse formule disponibili sul mercato il latte detergente, arricchito di oli vegetali, estratti vegetali e oli essenziali, deterge accuratamente e delicatamente l’epidermide, senza seccarla eccessivamente o irritarla. È importante chiarire però che il latte detergente va usato per la pulizia del viso quando è già libero dal trucco. Struccante e latte sono due prodotti completamente diversi. E’ lo struccante che elimina i residui di make-up!

Il tonicolozione leggermente acida, contribuisce a mantenere inalterato il Ph della pelle. La pelle ha, infatti, un pH leggermente acido. L’uso di saponi o prodotti detergenti troppo aggressivi può alterarlo, provocando la comparsa dei comuni inestetismi quali la pelle secca o grassa, spenta e opaca, rossori e rughe. Usato dopo il latte detergente, ne rimuove eventuale residui completando la routine di pulizia.

Modo d’uso

  • L’acqua micellare va versata in piccola quantità su un dischetto di cotone e ne bastano davvero poche gocce per rimuovere delicatamente sporco e tracce di trucco dal viso. Va passata sul viso anche quando non ci si trucca perchè è in grado di eliminare anche gli accumuli di smog, tossine e untuosità depositati sul viso durante la giornata.
  • Latte detergente e tonico: il latte va versato in piccole dosi su un dischetto di cotone o su una spugnetta, tamponando la pelle o picchettandola. Dopo il latte detergente ripetere l’operazione con il tonico. Volendo si può provare a vaporizzarlo con un nebulizzatore.

LATTE E TONICO_Fotor

Conclusioni

Allora a questo punto, cosa è meglio utilizzare? Latte detergente e tonico o acqua micellare?

Considerando che l’acqua micellare, come abbiamo visto, è efficace anche come struccante, e contiene proprio per questo dei tensioattivi, perché non prendere in considerazione anche una terza opportunità? Tonico e acqua micellare! Eviteremo così di risciacquare il viso con l’acqua di rubinetto sempre troppo calcarea, come spesso è necessario dopo l’uso del latte detergente, ed elimineremo ogni traccia di acqua micellare che, solitamente, lascia una leggera patina a volte fastidiosa.