La couperose, uno tra i problemi della pelle più diffusi e non solo tra le donne

La couperose, uno tra i problemi della pelle più diffusi e non solo tra le donne

Molte donne combattono ogni giorno con la couperose, un problema della pelle molto diffuso, soprattutto tra le donne che presentano un’epidermide sottile e molto delicata.

LA COUPEROSE SI MANIFESTA CON VENE ROSSASTRE IN RILIEVO NELLA ZONA DELLE GUANCE E PUÒ PEGGIORARE SE NON VENGONO USATE LE MISURE PROTETTIVE PIÙ CONSONE ALLA RISOLUZIONE DEL PROBLEMA.

Da cosa ha origine la couperose?

La couperose si forma a causa della dilazione dei piccoli vasi ematici nella sezione delle guance, la quale rende i capillari molto visibili, anche a causa della sottile grana della pelle in questa porzione del volto.

Le cause del problema non sono ancora state scoperte, ma è possibile che la couperose sia legata a fattori genetici e anche a problematiche ormonali. Sicure sono le cause che ne definiscono l’aggravamento, tra le quali si introducono l’abuso di bibite alcoliche, la scarsa introduzione di vitamine PP e C e la prassi di non proteggere il volto con cosmetici appositi.

Come si cura

La couperose può essere parzialmente risolta applicando ogni giorno e ogni notte delle creme appositamente studiate per contrastarla. Queste creme contengono ingredienti appositi che mirano ad idratare la zona e ad inspessirla, proteggendola quindi dagli attacchi esterni. Le creme giorno devono assolutamente essere dotate di filtri solari, in quanto il sole è nemico acerrimo della couperose, perché secca la pelle e rende l’epidermide delicata ancor più attaccabile. Attenzione quindi a scegliere una buona crema idratante con fattore solare alto, anche 50 e 50+.

couperoseDurante la notte è importante nutrire la pelle con prodotti dedicati a questo problema, quindi specifici per il trattamento della couperose. Un ottimo prodotto da applicare prima delle creme idratanti e nutrienti è l’olio di bacche di rosa canina. Questo olio può essere acquistato nelle erboristerie e applicato prima della crema idratante. L’olio si assorbe facilmente e lavora sui capillari, proteggendoli e rafforzandoli.

Come trattare la pelle afflitta da couperose

rosaceaPer quanto riguarda il make-up, le couperose vengono nascoste grazie all’impiego di correttori verdi, i quali eliminano cromaticamente il rossore dalle guance. Se amiamo truccarci ogni giorno scegliamo un correttore di ottima qualità e applichiamolo solamente dopo avere steso un buon film di crema idratante. Spesso i correttori in crema o solidi contengono molti siliconi, i quali correggono certamente le discromie ma soffocano la pelle e non le permettono di respirare. Un occhio di riguardo deve quindi essere esteso alla salute della pelle, anche durante la sessione di make-up. La detersione delle pelli con couperose deve presentarsi dolce e attenta alle esigenze dell’epidermide.

Il trucco deve essere eliminato con latte detergente, sciacquato con attenzione; quindi il rituale deve essere completato con l’applicazione di un buon tonico addolcente. Attenzione a non irritare la pelle con detergenti schiumosi troppo intensi, meglio preferire composizioni in crema ricche di agenti naturali.

Al contempo, evitiamo di fare il gommage sulla zona delle guance.

Concentriamolo solamente sulla zona T evitando le porzioni colpite da couperose.Non dimentichiamo, infine, di sciacquare il volto ogni volta che andiamo in piscina e al mare, perché il cloro e il sale sono elementi nemici della pelle, in quanto aggrediscono la pelle delicata e amplificano notevolmente il problema dei capillari fragili.