Sali minerali fai da te: l’integratore per l’estate fatto in casa

Sali minerali fai da te: l’integratore per l’estate fatto in casa

160
SHARE
sali minerali fai da te

Con l’arrivo dell’estate e del caldo afoso che porta con sé, a causa dell’eccessiva sudorazione, è molto facile disidratarsi e perdere quindi preziosi sali minerali. Le conseguenze sono una sensazione di stanchezza continua, disidratazione e colpi di calore.

REINTEGRARE I SALI MINERALI PERSI CON IL SUDORE È molto importante

Reintegrare ciò che viene perso sudando è importantissimo, soprattutto se si svolge un’intensa attività fisica o le vostre giornate sono molto impegnative. Purtroppo gli integratori di sali minerali in vendita, oltre ad essere piuttosto costosi, contengono anche sostanze non proprio naturali, come conservanti, emulsionanti, additivi, aromi dolcificanti, coloranti…

Preparare in casa un integratore economico, efficace e sano è molto facile

integratore minerale fatto in casa

Completi e assolutamente naturali, gli integratori di sali minerali fai da te sono poco costosi da preparare e sono indicati per il periodo estivo quando la sudorazione causa la perdita degli essenziali sali minerali. Sono consigliati e li potete assumere anche insieme a una bevanda isotonica di quelle confezionate o fatte in casa. Vediamo allora come preparare un integratore salino a casa propria!

Come preparare in casa il proprio integratore

Innanzitutto ti serve il fior di sale marino, che consiste nella frazione più pregiata del sale marino: contiene sali minerali e microelementi essenziali come zinco, manganese e ferro. Costa di più del sale marino classico, ma considera che ne utilizzerai veramente pochissimo (circa mezzo cucchiaino in un litro di acqua), quindi la spesa viene ampiamente ammortizzata in più usi; lo trovi nei normali supermercati. Serve poi del fruttosio (anche questo reperibile al supermercato), 1 limone e 1 litro di acqua minerale naturale. La preparazione è molto semplice. Metti l’acqua nella bottiglia e aggiungi mezzo cucchiaino da caffè acqua e limonedi fior di sale marino, aggiungi poi 5 cucchiai (da minestra) di fruttosio, il succo del limone (elimina prima i semi) e mescola bene. L’integratore di sali minerali è pronto per essere messo in frigorifero. Deve però essere consumato entro un paio di giorni: questo perché, non contenendo conservanti, le sostanze minerali e le vitamine contenute dopo qualche giorno si degradano. Questo integratore salino casalingo oltre a sodio, potassio e magnesio, comprende anche utilissima vitamina C grazie al succo di limone che ne contiene in abbondanza. Se volete cambiare sapore potete anche fare qualche modifica alla ricetta, ad esempio al posto dell’acqua potete utilizzare del tè verde (rigorosamente fatto in casa!) che contiene preziosi antiossidanti; al posto del fruttosio potete usare zucchero di canna (non zucchero bianco raffinato!). Al tutto potrete aggiungere un cucchiaino di bicarbonato di sodio per un gusto più spritz!.

Quali sali minerali contiene l’integratore fai da teintegratore fai da te

Innanzitutto il magnesio, toccasana per sistema nervoso, muscoli e metabolismo; poi ferro, coinvolto nella formazione dei globuli rossi e quindi nell’ossigenazione dei tessuti; il potassio (contro muscolare e insonnia), il selenio che migliora immunità e annessi cutanei (capelli, unghie) e, non ultimo, il fondamentale calcio, essenziale per ossa, nervi e muscoli. Perché acquistare costosi integratori da supermercato? Grazie a questa ricetta economica e velocissima, avrete il vostro integratore salino personale da mettere in borsa e portare dove volete, al lavoro, in palestra o quando andate a correre. Un’ultima raccomandazione: non abusate del vostro integratore di sali minerali, perché potreste affaticare i reni. Se avete problemi renali o assumete farmaci per il controllo della pressione corporea però ricordate di consultare il vostro medico prima di assumere qualsiasi integratore salino, e, in ogni caso puntate su bevande detox.